News

Menta

2/11/2019

La Menta piperita è una pianta vivace della famiglia Labiate, di origine incerta, ma che molto probabilmente deriva dalla ibridazione tra la Mentha aquatica e la Mentha spicaduta (chiamata anche Mentha viridis). 

E’ provvista di stoloni aerei  ( a volte anche sotterranei ) che emettono sottili radici che si fissano al suolo; la parte superiore porta cauli eretti, quadrangolari, ramificati e di color verde rossastro che vanno sin oltre il metro di altezza. Le foglie, picciolate, ovali, con margine ondulato-seghettato, solcate e con punti trasparenti, presentano una colorazione che dal verde tende al bruno-rosso; una leggera peluria le ricopre delicatamente. I fiori sessili o quasi, con calice a corolla di forma tubulosa, color rosso-violaceo ma a volte azzurrognoli, sono riuniti a formare falsi verticilli che nell’insieme costituiscono una spiga terminale o spicastro. Il frutto è un achenio con quattro semi.

Questa specie si trova soltanto allo stato di coltivazione. Nel nostro paese è presente in particolare al nord, mentre è coltivata anche nelle regioni europee ( Germania, Francia, Inghilterra )o in quelle americane o giapponesi.

La Menta viridis o menta dolce è di un intenso colore verde, per l’assenza  o quasi di peli pubescenti; le foglie sono picciolate con margine fogliare acutamente dentato; i fiori, riuniti in spicastro, sono anch’essi glabri. Raramente spontanea nelle zone montane, è più spesso coltivata negli orti per il gratissimo odore, più intenso che nelle altre specie.

Le mente prediligono ambienti diversi, da quello umido a quello acquatico, da quello di luoghi inondati a quello di terreni argillosi.

La droga è costituita dalle sommità fiorite, che contengono, tra l’altro, un olio essenziale, il mentolo, localizzato prevalentemente entro particolari ghiandole delle foglie. L’impiego terapeutico è quello balsamico, rinfrescante, anticatarrale , antisettico. Esternamente è usato per frizioni stimolanti, nei reumatismi, nelle nevralgie, nelle malattie della pelle. L’essenza è impiegata come correttivo nell’industria dolciaria, liquoristica ecc; la presenza di sostanze tanniche la fa ritenere utile come anti fungino e antivirale. In culinaria è usata molto la mentuccia.

Curiosità; tutti gli scrittori antichi che si sono occupati di medicina ne hanno parlato per le numerose proprietà benefiche: Ippocrate la annovera tra le piante ad azione altamente diuretica, Carlo Magno ne rese obbligatoria la coltivazione includendola nel Capitulare ( Il Capitulare Italicum è una raccolta di leggi (capitula) emanate per il regno italico ( i territori longobardi del Regnum Longobardorum conquistati) da parte dei sovrani carolingi, e accresciuto poi con la dinastia sassone degli Ottoni e con i loro successori sul trono del Sacro romano impero fino a Enrico II.), Galeno la incluse tra le piante forti, Catone la consiglia nella cura delle piaghe.

 

Zucchero: il killer silenzioso che causa malattie cardiache, e molto di più

1/05/2018

Secondo un nuovo studio, tra i tanti danni causati dallo zucchero, c’è anche il rischio di malattie cardiache e cardiovascolari. Vediamo perché è bene limitare l’assunzione di questo dolce nemico della salute e i quasi 80 motivi per farloLEGGI TUTTO

MEZZO PIENO O MEZZO VUOTO, KYO & JITSU

4/02/2018

Secondo la cultura orientale, due delle caratterizzazioni importanti della condizione dell’energia vitale sono proprio queste: la mancanza e l’eccesso di energia. Si tratta di concetti apparentemente complessi, che però è possibile e utile spiegare anche con esempi quotidiani.

LEGGI TUTTO

Quando la natura aiuta a riposare

3/02/2018

 

 

Chi soffre d’insonnia ha un unico desiderio: quello di dormire »

(Titta di Girolamo, Le conseguenze dell’amore)

 

L’insonnia è un disturbo del sonno caratterizzato dall’incapacità di dormire nonostante l’organismo ne abbia il reale bisogno fisiologico. Questo è associato a un cattivo funzionamento diurno, con sintomi quali stanchezza, irritabilità, difficoltà di apprendimento, mancato consolidamento della memoria, e una marcata perdita di interesse per lo svolgimento delle attività quotidiane. Il tutto ha un impatto psicologico non indifferente.

Per questo la natura ha un suo rimedio specifico per ogni disturbo del nostro corpo.

LEGGI TUTTO

LA MEDITAZIONE: L’ESPRESSIONE PIU’ COMPLETA DELLO SPIRITO UMANO

1/02/2018

Nella società di oggi, l’incertezza, la sfiducia, le aspettative disinlluse e la solitudine, sono ciò che ogni individuo vive direttamente o indirettamente, nel proprio ambiente creando sempre più stati di insicurezza e tensione, generando una costante fonte di stress, che non permette di sentirsi sicuri e rilassati. Tutto ciò porta ad una costante attenzione verso ciò che ci circonda, che stanca e non ci abbandona mai.

LEGGI TUTTO

Natura e uomo: un’amicizia che dura dalle origini dell’essere vivente

31/01/2018

Piante, fiori e frutti, sono comparsi sulla terra molto tempo prima dell’uomo, queste attraverso le loro proprietà nei secoli hanno permesso, con lo studio e l’audacia di svariati luminari, di evitare l’estinzione del genere umano permettendone, ove possibile, la cura e la medicazione.LEGGI TUTTO

CRISTALLI: l’essenza della pietra allo stato puro

29/01/2018

La “litoterapia” o cristalloterapia, pone le sue fondamenta nel principio ove ogni cristallo è dotato di un campo energetico, che riesce ad entrare in contatto  con tutte le forme viventi del regno animale e per questo riuscirebbe ad influire nel corpo umano, a livello fisico ed emotivo ripristinandone l’equilibrio e il benessere. Essa si sviluppa in varie forme: dal sistemare i cristalli nell’ambiente, indossandoli come gioielli, al bere acqua caricata di energia delle pietre fino alla meditazione con le sfere.LEGGI TUTTO

FANGHI

22/01/2018

La fangoterapia, chiamata anche lutoterapia, viene praticata solitamente nelle stazioni termali mediante applicazioni di fanghi su tutto il corpo o solo su parti di esso. Il fango consiste in una miscela di argilla con acqua termale: in questo modo l’argilla si “arricchisce” con i sali peculiari sciolti nell’acqua della fonte termale. Per questo motivo le indicazioni terapeutiche di una sorgente termale sono valide sia per l’idroterapia sia per la fangoterapia.LEGGI TUTTO

Sauna : Il calore che da benessere

21/01/2018

 

L’ambiente della sauna è costituito da un locale rivestito di legno di pino, in cui il calore è ottenuto versando acqua su sassi scaldati in un forno. Il trattamento mira a eliminare con il sudore le sostanze di rifiuto e le tossine, a stimolare la circolazione e a favorire il relax.LEGGI TUTTO

Designed & Developed by Valerio Parrella